Gesualdo, esplosione in deposito fuochi d’artificio: individuato un corpo nel capannone

di Veronica Nicosia
Pubblicato il 14 marzo 2019 17:48 | Ultimo aggiornamento: 14 marzo 2019 17:48
Esplosione in deposito fuochi artificio a Gesualdo: un morto

Gesualdo, esplosione in deposito fuochi d’artificio: individuato un corpo nel capannone

AVELLINO – Una violenta esplosione si è verificata in un deposito di fuochi d’artificio nel pomeriggio del 14 marzo a Gesualdo, in provincia di Avellino. Il forte boato è stato avvertito nel paese e in quelli vicini. Subito sono scattati i soccorsi e sul posto sono arrivati vigili del fuoco, ambulanze e carabinieri. Al momento il bilancio è di un morto.

Il deposito si trova in una contrada rurale, ricavato da una ex casa colonica ed era gestito da una ditta individuale che opera nel settore dei fuochi d’artificio. Intorno alle 15,30 di giovedì un boato è stato avvertito dai cittadini e poi il fumo si è alzato dal capannone.  

Come riportato dall’Ansa, i vigili del fuoco hanno individuato un corpo tra le macerie dell’esplosione, ma i carabinieri hanno spiegato che le operazioni di recupero sono molto complesse. La deflagrazione ha anche provocato il crollo al suolo della linea elettrica ad alta tensione che serve la zona.

Fonte Ansa