Gioco d’Azzardo, a Bergamo un pensionato su 10 vittima di slot e Gratta e Vinci

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Maggio 2015 13:01 | Ultimo aggiornamento: 14 Maggio 2015 13:01
Gioco d'Azzardo, a Bergamo un pensionato su 10 vittima di slot e Gratta e Vinci

Gioco d’Azzardo, a Bergamo un pensionato su 10 vittima di slot e Gratta e Vinci (foto LaPresse)

BERGAMO – Quasi un pensionato su 10 (l’8,7%) gioca d’azzardo. Dati che vengono dalla Asl di Bergamo e sono relativi alla città lombarda ma che fotografano un fenomeno che è chiaramente nazionale. Ad essere a rischio, come riporta l’Eco di Bergamo citando il rapporto, sono soprattutto i “pensionati giovani”, quelli tra i 65 e i 74 anni.

A preoccupare di più sono quelli vittime di “giochi passivi”, quelli che non richiedono nessuna abilità particolare come i gratta e vinci per esempio. Scrive l’Eco di Bergamo:

Tra quelli che giocano, e i giochi passivi – ovvero quelli che non implicano nessun competenza – sono i più insidiosi, il 3,3% è piombato nella trappola delle slot machine, che rappresenta il rischio maggiore anche per il possibile esborso economico (e il 28% di loro nell’ultimo mese ha speso in media più di 50 euro), mentre il 69,6% si è limitato ai classici Gratta e vinci. La fascia d’età più a rischio è quella tra i 65 e i 74 anni, parliamo dunque delle persone che sono appena andate in pensione.

I dati, ad ogni modo, non sono del tutto negativi. Su 100 anziani, infatti, la metà non ha mai giocato mentre il restante 40% gioca sì, ma a giochi sociali e non d’azzardo.