Liliana Resinovich, Pomeriggio 5: la chiave trovata nel suo giubbotto era una copia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Gennaio 2022 20:30 | Ultimo aggiornamento: 21 Gennaio 2022 20:30
Liliana Resinovich, Pomeriggio 5: la chiave trovata nel suo giubbotto era una copia

Liliana Resinovich, Pomeriggio 5: la chiave trovata nel suo giubbotto era una copia

Le chiavi dell’abitazione che Liliana Resinovich condivideva con il marito Sebastiano Visintin, trovate nella tasca del giubbotto della vittima non sarebbero quelle che usava quotidianamente, ma una copia. Lo ha detto l’inviata di “Pomeriggio Cinque”, trasmissione televisiva di Canale 5, Ilaria Dalle Palle, nel corso di un collegamento.

Liliana Resinovich, lo ricordiamo, è la donna scomparsa lo scorso dicembre e ritrovata morta il 5 gennaio nel boschetto dell’ex Ospedale psichiatrico di San Giovanni.

In trasmissione è stato anche precisato che gli investigatori avrebbero cercato le chiavi originali nell’abitazione, ma non sarebbero state trovate. Liliana era scomparsa di casa il 14 dicembre scorso, il suo corpo è stato trovato il 5 gennaio scorso nel boschetto dell’ex Opp, poco distante da casa.

Liliana Resinovich, le parole del marito: “E’ tutto un mistero che mi sta distruggendo”

“E’ tutto un mistero che mi sta distruggendo. Non so darmi spiegazioni”. Lo ha detto nei giorni scorsi Sebastiano Visintin, il marito di Liliana Resinovich, alla luce anche di nuovi elementi emersi sul ritrovamento del corpo della moglie, come ad esempio una borsetta a tracolla vuota indossata dalla donna.

“Non ho la minima idea”, ha detto l’uomo, se quella era una borsa usata abitualmente da Liliana: “Quando ho visto la foto della salma”, durante il riconoscimento del cadavere, “non mi sono accorto se c’era qualcosa a tracolla, me l’hanno detto dopo. Ma il mio sguardo, in quel momento, era rivolto solo a lei”. “Spero pian piano di riuscire a capire presto – ha concluso – da dove si è scatenato tutto questo, da chi e perché”. E’ una situazione “che mi logora e mi distrugge”.