Liste, la scelta di Pannella: “Rinviamo il voto”

Pubblicato il 9 Marzo 2010 14:11 | Ultimo aggiornamento: 9 Marzo 2010 14:16

Marco Pannella

Un pasticcio elevato al cubo: adesso è Marco Pannella a chiedere uno slittamento del voto alle regionali. «Per sanare una situazione pregressa proponiamo il rinvio del voto di un mese perché altrimenti la campagna elettorale non è legale – ha detto il leader dei radicali all’assemblea nazionale del partito – È necessario dare la possibilità a tutti, non solo al Lazio e alla Lombardia, di votare correttamente e legalmente».

La proposta sposa il convincimento fattosi strada nelle file del Governo, Berlusconi in testa. Ora bisogna capire cosa dirà la Bonino, stretta dalla necessità di seguire il suo mentore e l’obbligo di seguire le decisioni della coalizione che ne sostiene la candidatura.

Assolutamente contrario all’ipotesi di un rinvio del voto è infatti il Pd. «Per l’amor di Dio, sarebbe un altro pasticcio», avaeva già liquidato la questione il segretario del Pd Pierluigi Bersani. Che ha rincarato la dose: «Quello che denuncio con più forza – ha detto il leader Pd al termine della riunione del gruppo del Pd che ha deciso di fare ostruzionismo in Parlamento – è che pasticcio dopo pasticcio la maggioranza e il governo stanno impedendo al Paese di parlare dei suoi problemi»