Maltempo, nubifragi e neve con la tempesta di Natale: “tregua” dal 27 dicembre

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Dicembre 2013 10:22 | Ultimo aggiornamento: 25 Dicembre 2013 10:23
Maltempo, nubifragi e neve con la tempesta di Natale: "tregua" dal 27 dicembre

Maltempo, nubifragi e neve con la tempesta di Natale: “tregua” dal 27 dicembre

ROMA  – Violenti nubifragi, forti raffiche di vento e neve già a partire dai 1000 metri sulle Alpi. La tempesta di Natale che ha già creato disagi nel nord Europa arriva sull’Italia la sera del 25 dicembre e si scatena anche nel giorno di Santo Stefano.

Una tregua soleggiata arriverà il 27 dicembre su tutta l’Italia, ma dalla mattina di sabato 28 una nuova perturbazione porterà ancora pioggia e maltempo fino a domenica 29 dicembre

Mercoledì 25 dicembre – Natale

La forte perturbazione atlantica rinominata “Christmas storm” arriva sull’Italia con le prime piogge diffuse al Nordovest su Liguri, Piemonte e Lombardia. Le piogge si spostano poi verso nordest, su Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Nella sera di Natale arriva poi la neve abbondante sulle Alpi a partire dai 1000 metri di quota.

Temporali anche su Toscana, Sardegna e Lazio, mentre il sole resiste sul versante adriatico e al sud, dove la sera solo le nubi cominciano ad addensarsi. Nella notte cadono le prime piogge in Campania e in Sicilia. 

Giovedì 26 dicembre – Santo Stefano

La tempesta di Natale si scatena sull’Italia in tutta la sua furia: il tempo peggiora con forti rovesci in Lombardia, Trentino, Veneo e Friuli. Temporali e violente piogge si abbattono anche sulle regioni centrali di Toscana, Lazio e Campania. Nevicate inizialmente tra 900 e 1300 m sulle Alpi, a 1300/1400 m sull’Appennino centrale poi in calo a 500/900 m sulle Alpi, intorno ai 1000m Appennino centrale e Sardegna ma spesso anche sotto i 1000 m. Ancora salve le regione adriatiche, con piogge deboli o assenti.

La sera il tempo migliora sul centro Italia e sul Piemonte, preparando la tregua di sole del 27 dicembre. 

Venerdì 27 dicembre

Addio alla tempesta di Natale, la perturbazione lascia l’Italia spostandosi sull’Est Europa e il tempo migliora su tutto il territorio. Nonostante gli addensamenti nuvolosi che persistono su Calabria e Sicilia, con rovesci e piogge moderati,  il sole spunta sulle regioni centrali e qualche nube rimane anche sull’Adriatico, dalla Romagna alla Puglia.

Sabato 28 dicembre

La tregua dura solo un giorno: una nuova ondata di maltempo arriva dal nord. Le prime piogge cadono su Liguria, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto, con neve diffusa sulle Alpi già a 600 metri di quota.

Peggiora velocemente la situazione di Toscana, Sardegna, Friuli, Lazio e Umbria durante la serata, con le prime piogge che arrivano sulle regioni centrali. Tempo stabile e soleggiate al sud e sull’Adriatico.

Domenica 29 dicembre

Una domenica di nubi e pioggia su tutto il nord e sul versante tirrenico, con piogge sparse su Lazio, Campania e Abruzzo. Temporali si abbattono sul Friuli, mentre addensamenti di nubi con deboli piogge sono previsti anche al sud e sull’Appennino.