Maratona di Roma: variazioni nel trasporto pubblico, 80mila “runner” previsti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Marzo 2015 12:06 | Ultimo aggiornamento: 21 Marzo 2015 12:06
Maratona di Roma: variazioni nel trasporto pubblico, 80mila "runner" previsti

Maratona di Roma: variazioni nel trasporto pubblico, 80mila “runner” previsti

ROMA – Maratona di Roma: domenica 22 marzo sono previste 80mila persone, o forse più, per partecipare alla maratona della capitale. In centro i primi disagi per il trasporto sono previsti per sabato: alle 18 via dei Fori Imperiali verrà chiusa, sarà riaperta domenica dalle ore 22. Laura Bogliolo, sul Messagero, sintetizza le principali variazioni del trasporto pubblico

TRASPORTI E SOSTA Per consentire la Maratona di Roma le prime variazione al trasporto pubblico scatteranno domani: dalle 18 e fino alle 22 circa di domenica saranno deviate su percorsi alternativi le linee 51-75-85-87-810-N2 che non transiteranno nella zona del Colosseo e via dei Fori Imperiali, il cuore della maratona. La seconda fase delle variazioni partirà domenica tra le 8 e le 9 in concomitanza con la partenza delle gare e resterà in vigore sino alla riapertura delle strade alle 17 circa. Saranno sospese le linee 2-40-51-53-64-70-116-280-628. Deviate invece le linee Atac C2-C3-23-69-83-85-118-160-673-766 e quelle gestite da Roma Tpl 226-881-982-C6-C8. Saranno 43 invece le linee limitate. Da sabato alle 22 invece scatterà il divieto di sosta lungo il percorso della maratona, divieto che cesserà alle 20 di domenica. Il giorno della gara le strade del percorso chiuderanno al traffico dalle 8 alle 17. Al passaggio degli sportivi le strade verranno via via riaperte.

Il programma:

MUSICA E ARTE I primi a partire domenica alle 8.50 saranno gli handbike, alle 8.55 i 15.468 professionisti, alle 9.15 partirà la RomaFun (gli sportivi si raduneranno prima a piazza Cavour). E ci sarà anche la musica con la Banda della Marina Militare che alle 09.30 si esibirà in piazza di Porta Capena. Quest’anno, inoltre, i maratoneti potranno entrare gratuitamente in cinque musei della Capitale grazie alla collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali: sarà sufficiente esibire la pettorina per entrare anche con un accompagnatore a Castel Sant’Angelo, Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea, Galleria Nazionale d’Arte Antica in Palazzo Barberini e in Palazzo Corsini, al Museo Nazionale del Palazzo di Venezia, al Museo Nazionale degli Strumenti Musicali, a alla Galleria Spada. Gli iscritti ritireranno il pettorale al Marathon Village.

Si entra gratis nello spazio espositivo raddoppiato rispetto lo scorso anno (circa 21mila mq, 13.000 coperti e 8.000 scoperti) che accoglierà oltre 80 mila persone che visiteranno i 140 stand: a intrattenere i maratoneti eventi culturali, scientifici e sportivi. «La Maratona di Roma – ha spiegato l’assessore capitolino alla Scuola e allo Sport Paolo Masini – è un nostro fiore all’occhiello». «Ho l’onore di essere il presidente di una struttura fatta di grandissimi professionisti» ha detto il presidente della Maratona di Roma Enrico Castrucci.