Cronaca Italia

Marò, La Russa show alla festa dell’India: “Assassini! Vergogna!”

Ignazio La Russa

Ignazio La Russa (foto Ansa)

MILANO – Show dell’ex ministro Ignazio La Russa a Milano. Show con grida “assassini! vergogna” durante la celebrazione della Giornata Nazionale dell’India. Dentro c’era il ricevimento, con tanto di banchetto e autorità presenti. Fuori c’erano un centinaio di contestatori che chiedevano l’immediato rilascio dei due marò Salvatore Girone e Massimiliano LaTorre, da due anni in carcere in India accusati di aver ucciso un pescatore.

A Milano, però, la  Giornata nazionale della Repubblica dell’India è finita con una contestazione show fuori programma. Tra i manifestanti infatti c’era l’ex ministro della Difesa Ignazio La Russa che ha un certo punto ha deciso di lasciare un segno sulla giornata. Ha preso l’eurodeputato di Fratelli d’Italia Carlo Fidanza ed è entrato, seguito da un fotografo, nella sala dove si svolgeva il ricevimento.

Prima ha spiegato che era contrario a quel festeggiamento e poi ha gridato: “Vergogna! Assassini!”. In seguito l’ex ministro ha spiegato che le grida non erano rivolte agli indiani ma agli imprenditori presenti, molti vicini al centrodestra, solo per motivi di affari. Affari, che, è la tesi di La Russa e Fidanza, “non valgono la vita di due persone”.

Quanto accaduto all’interno lo racconta Fidanza:

“Siamo stati ricevuti cortesemente – ha spiegato Fidanza – proprio nel salone dove stavano banchettando. Noi abbiamo espresso al console la nostra contrarietà all’idea di organizzare una festa per l’India a Milano, proprio mentre due nostri connazionali sono detenuti illegalmente». Uscendo dalla sala La Russa e Fidanza hanno cominciato a urlare Assassini!Vergogna!”.

To Top