Migranti a Ventimiglia, foglio di via a chi li aiuta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Settembre 2015 15:53 | Ultimo aggiornamento: 21 Settembre 2015 15:53
Migranti a Ventimiglia, foglio di via a chi li aiuta

Migranti a Ventimiglia, nel vecchio magazzino ferroviario trasformato in dormitorio (Foto Lapresse)

VENTIMIGLIA (IMPERIA) – A Ventimiglia chi aiuta i migranti riceve il foglio di via, un provvedimento simile al daspo dato agli ultras, che vietano a chi lo riceve di permanere in città per tre anni. Se violato, il reato diventa penale e si apre un ulteriore procedimento.

Da giugno ad oggi, scrive Giulia Destefanis su Repubblica, i volontari che aiutano i profughi accampati al confine con la Francia hanno ricevuto venti denunce per occupazione abusiva di suolo pubblico o manifestazione non autorizzata e otto fogli di via. 

Tra le persone colpite dal foglio di via e dalla denuncia c’è Pasquale, contadino della vicina Dolceacqua, che a giugno aveva portato il suo caricabatterie ad energia solare per ricaricare i telefonini di centinaia di migranti.

“Ma non lo usavano solo loro, la sera arrivavano anche i poliziotti con i cellulari”, precisa a Repubblica. Però quel gesto gli è costato caro: adesso non può più mettere piede a Ventimiglia. Lui, come altri volontari, sono considerati “socialmente pericolosi”. Con il loro allontanamento, spiega Repubblica, le istituzioni tentano di allentare le maglie della protesta, evitando lo sgombero del campo che porterebbe nuove tensioni al confine.