Milano, spara alla moglie malata di Alzheimer e poi si uccide

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 dicembre 2016 22:30 | Ultimo aggiornamento: 5 dicembre 2016 22:38
Milano, spara alla moglie malata di Alzheimer e poi si uccide

Milano, spara alla moglie malata di Alzheimer e poi si uccide

MILANO – Una coppia di anziani, marito e moglie, è stata trovata morta domenica pomeriggio, 4 dicembre, a Milano in via Emanuele Filiberto. In base ai primi accertamenti, si tratterebbe di un omicidio-suicidio. Per terra è stata rinvenuta una pistola. A dare l’allarme al 118 è stata la custode. Le indagini sono condotte dalla polizia.

In base a una prima ricostruzione l’uomo, che aveva 82 anni, avrebbe sparato un paio di colpi di pistola, con una arma detenuta legalmente, alla moglie di 85 anni che soffriva di Alzheimer. Quindi si sarebbe sparato un proiettile alla testa poco sotto la tempia.

La polizia ha trovato i coniugi distesi sul loro letto matrimoniale in camera da letto. L’appartamento, al quinto piano dello stabile, è stato trovato in ordine e la porta era chiusa dall’interno. Non sono stati rilevati segni di scasso, né è stata notata la mancanza di oggetti, preziosi o soldi. Per ora non sono state nemmeno trovate lettere o messaggi di addio.

Al momento gli investigatori non hanno diffuso il nome dei due anziani perché non hanno ancora potuto rintracciare e avvisare i familiari. Pare comunque che il fatto di sangue sia maturato all’interno di un dramma dovuto alla solitudine e alla malattia.