Giro di vite contro i “no Tav”: proposta fino a 5 anni di carcere

Pubblicato il 3 Aprile 2012 17:21 | Ultimo aggiornamento: 3 Aprile 2012 17:42

ROMA – Tempi duri per i ‘no Tav‘. E’ appena cominciato l’esame in commissione Giustizia della Camera di un testo che prevede l’arresto da 1 a 5 anni per chiunque ”impedisca od ostacoli la libera circolazione di persone e merci, occupando strade ferrate, ordinarie o autostrade, con qualsiasi mezzo, impedendo la libera circolazione dei mezzi di trasporto”. Il testo, relatore Manlio Contento (Pdl), primo firmatario Giancarlo Lehner (Pdl) prevede stessa pena anche per i ‘blocchi’ a scuole e universita’.