Passa una notte nel bosco con la gamba rotta: “Ho scacciato i lupi”

Pubblicato il 2 Gennaio 2012 17:33 | Ultimo aggiornamento: 2 Gennaio 2012 18:38

FIRENZE – Ha trascorso la notte in un bosco, con una gamba rotta, dopo aver lasciato l'auto rimasta bloccata in una strada forestale nel tentativo di raggiungere i parenti a Montemignaio, nel Casentino. Protagonista della vicenda un uomo di 74 anni di Figline Valdarno (Firenze). Era infreddolito ma stava complessivamente bene: ha raccontato, come spiega in una nota il Corpo forestale, di aver passato la notte appoggiato ad un faggio e di aver dovuto persino scacciare un piccolo branco di lupi che era stato attirato dalla sua presenza.

L'anziano era salito, dopo il pranzo di ieri, in localita' Croce al Cardeto, sulla via di crinale del Pratomagno, a circa 1400 metri di quota ma poco dopo, a causa della neve, il ritorno sulla stessa strada gli era sembrato impraticabile. L'uomo ha cosi' imboccato una stretta strada forestale che, percorrendo il versante aretino, scende a Montemignaio, ma li' la sua auto e' rimasta bloccata. Allora, ha deciso di approfittare delle ore di luce ancora a disposizione per tentare di raggiungere a piedi Montemignaio e avvertire i familiari. Dopo poche centinaia di metri e' scivolato, a causa del fondo reso viscido dalla neve, e si e' procurato una frattura alla gamba sinistra.

E' stato un operaio e volontario del soccorso di Vallombrosa a vedere l'auto, nella mattinata di oggi, e a condurre le squadre sul posto. In pochi minuti, intorno alle 10, l'anziano e' stato individuato, soccorso e trasportato all'ospedale.