Perugia: Francesco Rosi uccide moglie Raffaella Presta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Novembre 2015 - 17:31 OLTRE 6 MESI FA
Perugia: donna uccisa dal marito a colpi di fucile

Perugia: donna uccisa dal marito a colpi di fucile

PERUGIA – Tragedia familiare a Perugia: una donna di 40 anni è stata uccisa con un colpo di fucile. A sparare – secondo le prime informazioni citate dall’Ansa – sarebbe stato il marito che si è poi consegnato ai carabinieri. Tuttoggi.info fa i nomi della vittima e del killer: rispettivamente Raffaella Presta, 40 anni, e Francesco Rosi, 43.

L’omicidio è avvenuto in un appartamento nella zona della stazione di Perugia, sembra al termine di una lite. Secondo quanto accertato finora la donna, avvocato, è stata uccisa con una doppietta dal marito, 40 anni, agente immobiliare. Gli investigatori stanno ancora ricostruendo la dinamica dell’omicidio.

Sara Minciaroni su Tuttoggi.info aggiunge:

I militari sarebbero stati avvisati dallo stesso Rosi la cui posizione sarebbe al vaglio, per un presunto litigio per futili motivi, da cui potrebbe essere scaturita la tragedia.

Secondo i primi elementi raccolti sul posto l’arma che avrebbe provocato la morte della donna sarebbe un fucile a doppia canna (doppietta) da caccia. L’abitazione in cui si sono svolti i fatti è all’incrocio tra via Pievaiola e via Bellocchio, al numero civico 1, residenza della famiglia Rosi, nota in città per essere una famiglia di professionisti , medici e avvocati. Sul posto un’ambulanza del 118 e i Carabinieri.

Sul posto sono arrivati il magistrato di turno ed il medico legale oltre ai carabinieri che a quanto si apprende avrebbero inviato la chiamata al 118. All’arrivo i medici hanno tentato la rianimazione della donna, purtroppo inutilmente. Alcuni testimoni sul posto raccontano di aver udito un rumore forte proprio nell’orario compatibile con l’esplosione del colpo fatale.