Roma, bambino di 11 anni muore sulla Colombo. Crisi d’asma mentre era bloccato nel traffico

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 aprile 2019 16:44 | Ultimo aggiornamento: 11 aprile 2019 18:58
roma bambino morto

Roma, bambino di 11 anni muore sulla Colombo. Era bloccato nel traffico (foto Blitzquotidiano)

ROMA – Dramma questa mattina a Roma. Un bambino di 11 anni, colto da malore mentre era in auto, è morto sotto gli occhi di centinaia di automobilisti. La tragedia è avvenuta intorno alle 8 in via Cristoforo Colombo dove il traffico era congestionato. È successo nel tratto compreso tra gli incroci di via di Casal Palocco e via Ermanno Wolf Ferrari, direzione centro.

Il bambino, riferisce Repubblica, era asmatico e si è sentito male mentre la mamma e la zia lo accompagnavano in ospedale proprio per i ripetuti episodi di crisi allergiche respiratorie.

Improvvisamente il bambino si è sentito male, è uscito dal veicolo accompagnato dalla mamma e dalla zia e si è accasciato sulla banchina laterale, un centinaio di metri dopo l’ingresso dei Parchi della Colombo. Le due donne hanno chiesto aiuto a una pattuglia della polizia locale per soccorrere il bambino. Subito dopo è sopraggiunta un’ambulanza più un’auto medica. Il medico dell’Ares 118 ha praticato a lungo il massaggio cardiaco e attivato il defibrillatore ma dopo oltre mezz’ora di tentativi i soccorritori si sono dovuti arrendere. 

Un episodio che per molti cittadini della zona sud di Roma è responsabilità del Comune, vista l’incapacità del gestire i disagi creati in quel quadrante della Capitale per l’organizzazione del Gran Premio della Formula E che si terrà sabato 13 aprile all’Eur. Una situazione che questa mattina, 11 aprile, si è resa ulteriormente gravosa anche per altri due incidenti stradali: il primo sul viadotto della Magliana e il secondo, meno grave, su via Laurentina.

“Una scena terribile, siamo ancora sotto shock”. Queste le parole di chi questa mattina ha assistito alla morte dell’11enne. “Quando siamo passati in quella zona – raccontano – c’erano i vigili urbani con il viso sconvolto. Con loro c’erano anche i soccorritori del 118. Purtroppo il ragazzo era già morto, a terra c’era il corpo coperto dal lenzuolo”. 

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine per il reato di omicidio colposo. Il procedimento è affidato al pm di turno, Elena Neri, che nelle prossime ore riceverà una informativa dalle forze dell’ordine intervenute. Gli inquirenti hanno disposto una autopsia per accertare le cause del decesso.

Intanto l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, fa sapere che “i soccorsi si sono attivati tempestivamente e un’automedica e una ambulanza sono arrivate dopo 6 minuti dalla chiamata scortati da un mezzo dei vigili urbani che ha permesso al 118 di giungere tempestivamente. Senza la scorta i disagi alla viabilità avrebbero potuto causare ricadute negative sulla tempistica”. (fonte ANSA e Repubblica)