Salerno, giovane mamma allatta il figlio appena nato e si lancia nel vuoto in ospedale

di redazione Blitz
Pubblicato il 25 giugno 2018 11:09 | Ultimo aggiornamento: 25 giugno 2018 14:10
Salerno, giovane mamma allatta il figlio appena nato e si lancia nel vuoto

Salerno, giovane mamma allatta il figlio appena nato e si lancia nel vuoto (Foto Ansa)

SALERNO – Ha allattato il figlio appena nato, in una stanza al sesto piano dell’ospedale. Poi ha aperto la finestra sul ballatoio e si è gettata nel vuoto. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Antonietta Corinto è morta così, a soli 26 anni.

La donna si era recata al sesto piano del Reparto Tin dell’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno per allattare il piccolo. Subito dopo è uscita dal reparto e ha aperto la finestra sul ballatoio per lanciarsi nel vuoto.

Nell’area erano presenti anche altre persone ma nessuna è stata in grado di impedire il gesto. La donna era in buone condizioni di salute, si ipotizza che il suicidio possa essere dovuto ad una depressione post partum.

Su Facebook, molti post testimoniano il periodo difficile che la giovane donna stava vivendo, fino all’ultimo, che risale allo scorso venerdì ed è dedicato proprio al marito e al figlio appena nato:

“La vita a volte ti mette a dura prova. Ma io e te come facciamo da tanti anni insieme, tenendoci mano nella mano, affrontiamo tutto con coraggio e andiamo avanti… sfidando ogni ostacolo! Oggi siamo diventati genitori, la vita ci ha premiato e i miracoli esistono. Benvenuto al mondo piccolo scricciolo di mamma e papà”.