Sergio Sollima è morto. Fu il padre di Sandokan

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 luglio 2015 15:07 | Ultimo aggiornamento: 1 luglio 2015 15:09
Sergio Sollima

Sergio Sollima

ROMA – E’ morto all’età di 94 anni il regista Sergio Sollima. Padre di Stefano Sollima (regista di A.C.A.B., Gomorra – La serie, Romanzo criminale – La serie), negli anni ’60, Sergio Sollima era stato uno dei più prolifici autori del genere spaghetti western.

L’esordio vero e proprio sul grande schermo è con un episodio di L’amore difficile (1962), realizzato insieme a Luciano Lucignani e Alberto Bonucci. Con lo pseudonimo di Simon Sterling, firma poi tre film di spionaggio. Con il passare degli anni Sollima si cimenta con gli “spaghetti western” e diventa uno dei maestri del genere (con Sergio Leone, Sergio Corbucci, Duccio Tessari…). Fra i suoi film più noti La resa dei conti, del 1967, in cui Tomas MIlian interpreta il fuggiasco messicano Cochillo Sanchez. Nel 1976 realizza il popolare sceneggiato di Sandokan per la Rai. Il successo commerciale di Sandokan consente a Sollima la produzione, per il cinema, di Il corsaro nero, ancora con Kabir Bedi e Carol Andrè.