Trenord, “zingari avete rotto i cog***”. Salvini sta con la capotreno: “Pensiamo ai passeggeri”

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 agosto 2018 16:21 | Ultimo aggiornamento: 8 agosto 2018 18:06
Trenord, “zingari avete rotto i cog***”. Salvini sta con la capotreno: “Pensiamo ai passeggeri”

Trenord, “zingari avete rotto i cog***”. Salvini sta con la capotreno: “Pensiamo ai passeggeri” (Foto Ansa)

ROMA  –  Il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, difende la capotreno di Trenord che, attraverso gli altoparlanti di bordo, ha invitato gli “zingari a scendere perché avete rotto i c…”.  [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] “Invece di preoccuparsi per le aggressioni a passeggeri, controllori e capitreno, qualcuno si preoccupa dei messaggi contro i molestatori… #Viaggiaresicuri è una priorità!”, ha scritto su twitter Salvini.

La capotreno, individuata dopo un’inchiesta interna avviata da Trenord in seguito alla segnalazione di alcuni passeggeri, rischia però una sanzione che potrebbe arrivare fino al licenziamento.

“I passeggeri sono pregati di non dare monete ai molestatori. Scendete perché avete rotto. E nemmeno agli zingari: scendete alla prossima fermata, perché avete rotto i c…”, aveva detto la capotreno martedì 7 agosto ai passeggeri del regionale ‘2653’, che parte alle 12:20 da Milano diretto a Cremona e Mantova.

Molti passeggeri hanno raccontato l’episodio sui social e hanno informato via mail l’azienda che gestisce i convogli, che ha avviato un’inchiesta interna.

“Il dispositivo da cui si lanciano quel tipo di avvisi – ha spiegato l’azienda – non è in cabina e, attraverso una manomissione, può essere accessibile anche ai passeggeri”. Alla fine dell’indagine, però, è emerso che l’autrice del messaggio è proprio la capotreno.