Trentino: muore mentre taglia la legna, vittima numero 17 in Alto Adige nel 2010

Pubblicato il 11 Novembre 2010 1:03 | Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2010 1:03

Un uomo di 69 anni è morto mentre era intento al taglio del bosco in val Badia. Salgono così a 17 i morti nell’agricoltura in Trentino Alto Adige dall’inzio dell’anno. Gran parte dei decessi è dovuto a incidenti con il trattore, con mezzi rovesciati sulle scarpate più ripide dei campi e altri incidenti sono analoghi a quello della val Badia e che vedono boscaioli travolti da alberi mentre lavorano al taglio delle piante.

Mercoledì l’Osservatorio sicurezza sul lavoro di Vega Engineering di Mestre aveva segnalato che la provincia di Bolzano guida la classifica nazionale degli incidenti sul lavoro, con 18 decessi (a questi bisogna ora aggiungere il boscaiolo della val Badia) nei primi 10 mesi dell’anno. A livello provinciale c’è poi Padova con 11 morti, seguita da Vicenza (10), Treviso (9), Verona e Trento (7), Belluno (6), Rovigo, Venezia e Udine (3), Pordenone (2), e Gorizia con Trieste (1). A livello regionale è primo il Veneto con 49 vittime, seguito dal Trentino Alto Adige (25) e dal Friuli Venezia Giulia (7).