Caravaggio, cerchi nel campo di grano. Ufo? No, pioggia e forte vento

Pubblicato il 13 Giugno 2012 11:10 | Ultimo aggiornamento: 13 Giugno 2012 11:10

ROMA – Cerchi nel grano sono apparsi a Masano, frazione del comune di Caravaggio in provincia di Bergamo. Ufo? No, un temporale. A placare il web che già gridava allo sbarco alieno è Alfredo Benni, coordinatore regionale e consigliere del Centro ufologico nazionale. Nessun omino verde dallo spazio lontano ha piegato le spighe di grano, ma solo un forte vento e la pioggia.

Tra domenica 10 e lunedì 11 giugno dei cerchi erano apparsi in un campo tra Masano e Pagazzano. Molti avevano parlato di “crop circles”, ma Benni ha subito messo a tacere le voci: “In un crop circle le spighe sono arrotondate a spirale e intrecciate. Nel caso in questione, invece, sono solo piegate in maniera disordinata”.

Gli abitanti della città che avevano gridato all’ufo e dato l’allarme sul web saranno rimasti delusi. Il grande boato e la luce verde giallastra che roteava sul campo di grano, dove poi i cerchi sono stati scoperti, potrebbe essere stato solo un fulmine della violenta tempesta che si è abbattuta sulla zona.

Raffaele Moriggi, sindaco di Pagazzano, ha commentato: “Mi è stato chiesto se avevo informazioni in merito a quanto si diceva fosse accaduto. Devo ammettere che anch’io, incuriosito, mi sono recato in giornata a fare un sopralluogo sul posto. Appena li ho visti mi è comunque sembrato subito evidente che si trattasse di cerchi causati da un temporale”.  Giuseppe Prevedini, sindaco di Caravaggio, che da subito avevo bollato il presunto avvistamento come una ‘bufala’, ha detto: “Nell’attuale momento di crisi del nostro Paese, è meglio che pensiamo alle cose serie”.