Vigasio (Verona), bimbo di 3 anni rischia di annegare nella piscina all’asilo: è gravissimo

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 Luglio 2019 0:30 | Ultimo aggiornamento: 6 Luglio 2019 0:30
Vigasio (Verona), bimbo di 3 anni rischia di annegare nella piscina all'asilo: è gravissimo

Vigasio (Verona), bimbo di 3 anni rischia di annegare nella piscina all’asilo: è gravissimo (Foto Ansa)

VERONA – Tragedia in un asilo privato di Vigasio, in provincia di Verona. Un bambino di tre anni è ricoverato in gravi condizioni dopo avere rischiato di annegare nella piscina.

Dai primi rilievi effettuati dai carabinieri intervenuti sul luogo dell’ incidente, sembra che il piccolo sia rimasto troppo tempo all’ interno della piscina gonfiabile che era stata allestita in un’area della struttura per affrontare la calura estiva.

Quando le operatrici si sono rese conto che il piccolo aveva perso i sensi, lo hanno tirato fuori dalla piscina e praticato le prime manovre di emergenza, allertando i sanitari del 118. Il bimbo è stato trasportato con l’elisoccorso all’ospedale di Verona Borgo Trento in codice rosso.

Il nido, gestito da privati, accoglie bambini da pochi mesi fino a tre anni di età e durante l’estate, in coincidenza con la chiusura delle strutture pubbliche della zona, organizza un centro ricreativo rivolto ai più piccoli, anche dai Comuni vicini.

Il bimbo di tre anni che ora è ricoverato in terapia intensiva abita nel vicino paese di Trevenzuolo. I rilievi dei carabinieri hanno interessato entrambe le piscine gonfiabili che i responsabili del micronido hanno allestito nell’area esterna dell’asilo. Entrambe le piscine sono sotto sequestro. 

Il bambino ha perso i sensi, ma non è ancora chiaro per quanto tempo sia rimasto sott’acqua; le operatrici del nido sono intervenute praticando le prime manovre di soccorso di emergenza per rianimarlo, poi il piccolo è stato trasportato dai sanitari del 118 con l’elicottero di Verona Emergenza nella terapia intensiva dell’ospedale della donna e del bambino, al Polo Confortini di Borgo Trento. (Fonte: Ansa)