Villacidro, Antonio Mocci ucciso per droga dall’amico? “Pesanti indizi”

di redazione Blitz
Pubblicato il 14 febbraio 2015 12:23 | Ultimo aggiornamento: 14 febbraio 2015 12:23
Villacidro, Antonio Mocci ucciso per droga dall'amico? "Pesanti indizi"

Villacidro, Antonio Mocci ucciso per droga dall’amico? “Pesanti indizi”

VILLACIDRO (MEDIO CAMPIDANO) – Ad uccidere Antonio Mocci, il giovane di 26 anni trovato morto venerdì nella sua casa a Villacidro, in Sardegna, potrebbe essere stato un suo amico. Per droga, almeno secondo quanto sin qui raccolto e ipotizzato dagli inquirenti.

L’amico della vittima su cui si sono concentrate sin da subito le attenzioni degli investigatori, è sotto interrogatorio da venerdì notte. I carabinieri di Villacidro lo stanno mettendo sotto torchio: contro di lui ci sarebbero pesanti indizi e il giovane sarebbe più volte caduto in contraddizione.

Intanto il medico legale ha confermato: Antonio Mocci è stato colpito alla testa con un corpo contundente, forse un bastone o una spranga di ferro, al termine di una violenta colluttazione.