Vittoria, ubriaco e drogato investe cuginetti di 11 e 12 anni sull’uscio di casa. Gambe tranciate, uno è morto

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 12 Luglio 2019 0:28 | Ultimo aggiornamento: 12 Luglio 2019 8:56
ambulanza servizio foto ansa

Un’ambulanza in servizio (foto Ansa)

VITTORIA (RAGUSA) – Due cuginetti di 11 e 12 anni seduti sull’uscio di casa sono stati travolti da un’auto pirata lanciata a folle velocità in via 4 aprile, nel centro storico di Vittoria (Ragusa). Le gambe di entrambi sono state tranciate di netto. Il conducente dell’auto era ubriaco e aveva assunto droghe. 

Uno dei due bambini è morto sul colpo e l’altro è stato trasportato in gravissime condizioni all’ospedale di Vittoria. Qui, il piccolo è stato stabilizzato in rianimazione prima di essere trasferito in elisoccorso a Catania.  La scena che si è presentata ai soccorritori è stata raccapricciante: l’auto ha infatti tranciato gli arti inferiori di entrambi i bambini. 

Vittoria: il conducente arrestato poco dopo.

Il conducente dell’auto, che subito dopo l’incidente si è dato alla fuga a piedi, era alla guida di una Jeep Renegade. Gli agenti della polizia di Stato lo hanno individuato ed arrestato. Nell’auto vi erano altri due occupanti che si sono presentati spontaneamente nella caserma dei Carabinieri di Vittoria dichiarando che alla guida c’era un terzo uomo. I due hanno detto di essere fuggiti per paura di essere linciati.

L’investitore è stato identificato e portato in Questura a Ragusa: è un 34enne, R. G., arrestato per omicidio stradale. Sottoposto ai dovuti test è risultato positivo all’assunzione di droga e alcol. La Squadra mobile gli contesta anche la detenzione di oggetti atti a offendere: nel suv c’erano uno sfollagente telescopico e una mazza da baseball. I passeggeri che erano con lui, e che si sono presentati volontariamente in Questura, sono stati denunciati per omissione di soccorso. 

Lo sgomento dei testimoni dell’incidente.

Un testimone che ha assistito all’incidente ha usato queste parole: “Ai nostri occhi si è presentata una scena agghiacciante perché i due bambini sono stati letteralmente falciati e le loro gambe tranciate dall’auto”.  

Fonte: Ansa