Willy, reddito di cittadinanza non dovuto? Denunciati i genitori degli arrestati

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 Settembre 2020 8:48 | Ultimo aggiornamento: 28 Settembre 2020 9:08
Gabriele Bianchi: "Willy? Non so nemmeno come è fatto. L'ho visto solo in tv"

Willy, reddito di cittadinanza non dovuto: i genitori degli arrestati denunciati per frode

Il padre dei fratelli Bianchi, quello di Stefano Pincarelli e la madre di Francesco Belleggia denunciati all’Inps: secondo l’accusa avrebbero percepito il reddito di cittadinanza senza averne diritto

Il padre dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi, Ruggero Bianchi, il padre di Mario Pincarelli, Stefano Pincarelli, e la madre di Francesco Belleggia sarebbero stati denunciati all’Inps: secondo l’accusa avrebbero preso il reddito di cittadinanza senza averne diritto. Questo almeno scrive Repubblica

Secondo il quotidiano romano, i familiari dei quattro (arrestati con l’accusa di omicidio volontario per la morte di Willy Monteiro Duarte) avrebbero incassato complessivamente oltre 33mila. Di questi, 28.747 mila dovrebbero essere recuperati. 

La denuncia, scrive Repubblica, sarebbe arrivata “per aver omesso di indicare i dati dovuti creandosi in tal modo le condizioni per accedere al beneficio” del reddito di cittadinanza.

Le discrepanze scoperte dalla Finanza

Dalle indagini scattate da parte della Guardia di Finanza sarebbero emerse discrepanze tra i redditi dichiarati e quelli percepiti. 

Scrive Repubblica che nel caso di Ruggero Bianchi, per esempio, i figli sarebbero indicati a carico. Invece, scrive Repubblica, Gabriele possiede un banchetto di frutta a Cori aperto dopo il lockdown. Marco risulta nullatenente. Fabio non ha attività lavorative note. Alessandro possiede la metà di un pub ad Artena e un’impresa individuale per il commercio di prodotti ortofrutticoli.

I finanzieri di Colleferro, scrive Repubblica, avrebbero ripreso l’incartamento presentato nel 2019 all’Inps da Ruggero Bianchi, Stefano Pincarelli e la madre di Francesco Belleggia. Avrebbero quindi confrontato le autocertificazioni Isee con i redditi e gli immobili di proprietà dichiarati al Fisco. 

Ecco quanto prendevano con il reddito di cittadinanza

In 18 mesi Ruggero Bianchi risulterebbe aver percepito, secondo quanto scrive Repubblica, circa 16.000 euro con assegni mensili da 888 euro.

Il padre di Mario Pincarelli, Stefano, avrebbe percepito circa 660 euro al mese di reddito di cittadinanza, per un totale di circa 12 mila euro. La madre di Francesco Belleggia avrebbe avuto 80 euro mensili.

La Finanza chiede ai pm il sequestro dei beni degli indagati

E’ probabile che i militari della guardia di Finanza chiedano alla procura di Velletri il sequestro dei beni, pari a circa 27mila euro, di Marco e Gabriele Bianchi, Mario Pincarelli e Francesco Belleggia. Secondo quanto riferisce l’Agi, al termine di accertamenti sul reddito di cittadinanza i finanzieri hanno deciso di inoltrare la richiesta ai pm. (Fonti: Agi, La Repubblica)