Balene, ecologista condannato a due anni in Giappone: lanciò una bottiglia piena di burro rancido contro un marinaio

Pubblicato il 7 Luglio 2010 11:40 | Ultimo aggiornamento: 7 Luglio 2010 11:53

Il tribunale distrettuale di Tokyo ha condannato oggi Peter Bethune, l’ex attivista della Sea Shepherd, l’associazione che si batte contro la caccia alle balene, a due anni di reclusione con la sospensione della pena di 5 anni, per l’accusa di aver ostacolato le attivita’ della flotta di baleniere giapponesi nell’oceano Antartico.

Bethune, neozelandese di 45 anni, incriminato ad aprile, si era dichiarato colpevole di quattro dei cinque reati contestati dalla procura, come intrusione e assalto, ostruzione di attivita’ e distruzione di proprieta’. Bethune,è stato condannato per aver ferito un marinaio giapponese al volto lanciandogli contro una bottiglia contenente burro rancido nel febbraio scorso, nell’ambito della campagna di protesta nelle acque antartiche messa in piedi dall’associazione ambientale con sede in Usa