Bangladesh: Rohingya, rimpatriati in 200 dalla Thailandia

Pubblicato il 18 Febbraio 2010 13:37 | Ultimo aggiornamento: 18 Febbraio 2010 13:37

Un gruppo di persone appartenenti all'etnia Rohingya

Un gruppo di 200 persone appartenenti all’etnia Rohingya, considerata una delle minoranze più perseguitate del mondo, è stato rimpatriato ieri in aereo in Bangladesh dalla Thailandia.

Lo scrive oggi la stampa a Dakha. L’operazione è stata portata a termine a circa un anno dalla loro cattura in mare da parte delle autorità thailandesi, che hanno così loro impedito di emigrare illegalmente in Malaysia. Soltanto 28 delle persone rimpatriate originarie del distretto sud-orientale di Cox’s Bazar, sottolinea il quotidiano Daily Star, hanno la cittadinanza bengalese.

Un’organizzazione caritativa thailandese ha pagato i biglietti aerei, mentre la logistica è stata assicurata dall’Organizzazione internazionale per le migrazioni. Negli anni ’90, ha ricordato Amnesty International, circa 500mila Rohingya, appartenenti alla minoranza islamica della Birmania, sono fuggiti in Bangladesh dal Northern Rakhain birmano a causa della repressione sferrata dalla giunta militare contro di loro. Molti poi vi hanno fatto ritorno negli anni successivi.