Giappone. Nonna Sumi e il nipote Jin trovati vivi dopo 9 giorni sotto le macerie

Pubblicato il 20 Marzo 2011 14:36 | Ultimo aggiornamento: 20 Marzo 2011 14:55

OSAKA – Una donna di 80 anni e un ragazzo di 16 sarebbero stati trovati vivi tra le macerie nella prefettura giapponese di Miyagi, oggi, a nove giorni dal terremoto che ha devastato il nordest del Giappone. Nonna Sumi Abe e il nipote Jin stanno bene.

Lo ha affermato la rete telvisigva NHk citando fonti della polizia. Ieri una notizia analoga, secondo la quale un ragazzo sui 20 anni era stato salvato, ma in realtà era solo tornato a controllare i resti della sua casa.