Il Giappone seppellisce le sue vittime: nuove immagini dalla tragedia

Pubblicato il 22 Marzo 2011 16:23 | Ultimo aggiornamento: 23 Marzo 2011 0:08

TOKYO – In Giappone i cadaveri di solito vengono cremati. In alcune zone però, i soccorritori giunti nelle località colpite dal terremoto e dal successivo tsunami dell’11 marzo scorso,  a causa della scarsità di carburante da utilizzare nei forni crematori, stanno seppellendo quelli che vengono identificati.

In Giappone intanto la terra continua a tremare. Martedì 22 marzo si sono registrate due intense scosse, una di magnitudo 6.6 Richter al largo dell’isola Honshu, ed un’altra di intensità 6.2 nelle prefetture di Miyagi e Fukushima con epicentro a circa 200 chilometri al largo della costa di Iwate, nelle acque del Pacifico.

I NUMERI DELLA TRAGEDIA. In Giappone i morti al momento sono 9.079: i dispersi invece poco più di 12.500. Le persone accolte nei campi allestiti per l’emergenza sono circa 320 mila. Le prefetture con il maggior numero di vittime sono quelle di Fukushima, di Iwate e di Miyagi, dove il bilancio finale potrebbe raggiungere le 15 mila vittime.

Qui di seguito, alcune nuove immagini della tragedia che ha colpito il paese asiatico. Le vittime vengono seppellite dopo un breve rito funebre: