Honduras: scontri in carcere, 16 morti. E sono 36 in tutto il weekend

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Dicembre 2019 8:34 | Ultimo aggiornamento: 23 Dicembre 2019 8:34
Honduras: nuovi scontri in carcere, 16 morti. E sono 36 in tutto il weekend

Honduras: scontri in carcere, 16 morti. E sono 36 in tutto il weekend (foto Ansa)

ROMA – Continua la mattanza nelle carceri in Honduras: almeno 16 persone sono morte in seguito a nuovi scontri in una prigione del Paese dell’America Centrale. Lo riporta una fonte di polizia. Appena due giorni fa 18 persone erano rimaste vittime di scontri simili a Tela, nel dipartimento costiero di Atlantida.

Honduras: oltre 30 morti in carcere nel weekend.

Almeno 36 persone sono state uccise nel weekend in scontri nelle carceri dell’Honduras, dove i militari e la polizia stanno cercando di riprendere il controllo dopo una serie di omicidi legati alle “Maras”, le bande criminali che affliggono il Paese. Almeno 18 persone sono morte domenica pomeriggio (22 dicembre) durante uno scontro tra detenuti in una prigione nel centro del piccolo Stato centroamericano. Gli scontri “con una pistola, un coltello e un machete”, che hanno causato anche due feriti, sono scoppiati nella prigione di El Porvenir, 60 km a nord della capitale Tegucigalpa, secondo i media locali che citano il tenente José Coello. Nella notte tra venerdì e sabato, invece, un’altra sparatoria aveva lasciato 18 morti e 16 feriti nella prigione della città portuale di Tela, a 200 km a nord-ovest di Tegucigalpa.

I due massacri sono avvenuti poco dopo che il presidente dell’Honduras, Juan Orlando Hernández, citando la necessità di arginare un’ondata di omicidi in prigione, aveva ordinato il 17 dicembre alla polizia e ai militari di assumere il controllo completo delle prigioni del paese dove sono detenute oltre 21 mila persone. (Fonti Ansa e Agi).