Isis, curdi annunciano: “Baghuz è libera. E’ la fine del Califfato”

di redazione Blitz
Pubblicato il 23 marzo 2019 9:51 | Ultimo aggiornamento: 23 marzo 2019 12:47
curdi baghuz siria

Curdi entrato a Baghuz in Siria (foto Ansa)

BAGHUZ (SIRIA) – Le forze filo-Usa a guida curda in Siria (Sdf) hanno dichiarato la liberazione di Baghuz dall’Isis -l’ultima roccaforte nell’est della Siria rimasta in mano agli estremisti- e con questa la fine del califfato. “Barghuz è libera e la vittoria militare contro l’Isis è stata raggiunta”, ha scritto su twitter Mustafa Bali, portavoce di Sdf.

“Le forze siriane democratiche dichiarano la totale eliminazione del cosiddetto califfato e la sconfitta al 100% dell’Isis sul territorio, ha twittato Bali. “In questo giorno particolare commemoriamo le migliaia di martiri i cui sforzi hanno reso possibile la vittoria”, ha proseguito. La Bbc segnala intanto che membri delle forze filo-Usa a guida curda hanno issato bandiere gialle a Baghuz per celebrare la vittoria.

Per due mesi il villaggio nella Siria orientale, al confine con l’Iraq, è stato al centro dell’ultima offensiva contro i terroristi islamici dell’Isis, nel corso della quale è rimasto ucciso anche il volontario fiorentino Lorenzo Orsetti, arruolato nelle milizie curde.

E’ venuto così a cadere l’ultimo bastione del Califfato, autoproclamato da al-Baghdadi nel 2014 e che nel momento di massima espansione si estendeva su vaste porzioni di Siria e Iraq. 

Nella giornata di ieri, venerdì 22 marzo, a Baghuz erano continuati per tutto il giorno i combattimenti tra le milizie curde appoggiate dagli Usa e gli ultimi combattenti jiadisti. Il tutto mentre Donald Trump aveva annunciato la definitiva sconfitta del Califfato.

Fonte: Ansa, Agi