Kabul, mamma scappa in aereo: prima di imbarcarsi perde una delle figlie nella ressa all’aeroporto

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 20 Agosto 2021 - 16:11 OLTRE 6 MESI FA

Talebani controllano l’aeroporto di Kabul (foto Ansa)

Una persona evacuata da Kabul insieme alla propria famiglia su un aereo spagnolo ha perso il contatto con una delle figlie in mezzo alla ressa prima di riuscire ad imbarcarsi. A descrivere la scena è la ministra della Difesa spagnola, Margarita Robles.

E’ questo il “dramma” e il “caos” che si vive nei pressi dell’aeroporto della capitale afgana. Sono infatti migliaia le persone che stanno cercando di scappare dopo il ritorno al potere dei Talebani.

Robles, che ha parlato ai microfoni della radio pubblica Rne, non ha fornito ulteriori dati sul caso specifico di questa famiglia. Si è soltanto limitata a dire che la figlia “è rimasta a Kabul”.

“Se non possono salire più persone sugli aerei è perché a situazione per poter accedere all’aeroporto è drammatica”, ha affermato. La ministra della Difesa spagnola ha reiterato “l’impegno assoluto” del governo per “non lasciare nessuno indietro”.

Il secondo volo organizzato direttamente dalla Spagna per evacuare collaboratori dei Paesi occidentali sta volando in queste ore verso Madrid con a bordo 110 persone, secondo quanto riportano i media iberici. Nelle prossime ore si attende in Spagna anche un aereo proveniente da Parigi con a bordo collaboratori afgani di istituzioni europee.

Usa: “Tra i 60mila e gli 80mila afghani e statunitensi che attendono di lasciare l’Afghanistan”

Sono intanto ancora tra i 60 mila e gli 80 mila gli americani e afghani che hanno lavorato per gli Usa ancora in attesa di essere evacuati da Kabul.

Circa 10 mila – secondo Cbs News – sarebbero cittadini statunitensi, anche se finora l’amministrazione di Joe Biden non ha voluto fornire una stima di quanti americani devono ancora essere portati fuori dall’Afghanistan. Gli Usa hanno evacuato 9.000 persone da quando i talebani hanno preso il controllo della capitale.