Libia, Gates: “La no-fly zone richiede l’attacco”

Pubblicato il 2 Marzo 2011 18:17 | Ultimo aggiornamento: 2 Marzo 2011 18:17

NEW YORK – Il ministro della difesa americano Robert Gates ha detto oggi che la creazione di una ‘no-fly zone’ richiederebbe un attacco contro la Libia.

”Diciamo le cose come stanno. Una ‘no-fly zone’ inizia con un attacco contro la Libia per distruggere le sue difese aeree”, ha detto il ministro Gates durante una audizione al Congresso. ”Solo dopo un attacco del genere sarebbe possibile far volare i nostri aeroplani sul paese senza la preoccupazione che i nostri piloti possano essere abbattuti”, ha aggiunto il capo del Pentagono.