Marò, altro rinvio al processo: nuova udienza il 17 luglio

Pubblicato il 10 luglio 2012 12:15 | Ultimo aggiornamento: 10 luglio 2012 12:27

NEW DELHI – Ancora un altro rinvio per il processo, in India, ai due marò italiani Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. I due sono accusati di aver ucciso un pescatore indiano lo scorso 15 febbraio. Il processo doveva aprirsi il 10 luglio ma il tribunale di primo grado di Kollam (stato indiano meridionale del Kerala) ha rinviato tutto di una settimana, al 17 luglio, per permettere la traduzione degli atti procedurali in inglese e in italiano.

Nel corso della seduta, la difesa italiana, rappresentata dall’avvocato indiano Rajendran Nair, ha chiesto la traduzione ufficiale degli atti processuali dall’inglese all’italiano e viceversa. Il giudice si è quindi preso una settimana per fornire una risposta. Latorre e Girone sono comparsi in un’aula del tribunale di Kollam, che si trova a circa tre ore di auto da Kochi dove si trovano in libertà provvisoria dallo scorso 2 giugno. ”Stanno bene e sono sereni e tranquilli come sempre” ha detto una fonte militare che si trova con loro sulla via del ritorno a Kochi. Nella precedente udienza del 18 giugno, il team legale italiano aveva presentato una lista di quattro interpreti-traduttori, tra cui alcuni preti cattolici, che dovranno assistere i due maro’ durante l’intero dibattito processuale.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other