New York, allarme meningite batterica tra i gay: come Aids?

Pubblicato il 20 Maggio 2013 11:03 | Ultimo aggiornamento: 20 Maggio 2013 11:04
New York, allarme meningite batterica tra i gay: come Aids?

New York, Gay Pride Parade 2012 (Foto LaPresse)

NEW YORK – E’ allarme meningite batterica nella comunità gay di New York. La paura del contagio comincia a ricordare il panico per i contagi da virus Hiv dei primi anni ’80. I casi riconosciuti di meningite sono 11 e i morti già 7 da quando è iniziata l’epidemia.

Gli organizzatori del Gay Pride cittadino hanno incontrato i rappresentanti del Comune e dello Stato di New York per fare il punto sull’emergenza meningite e sui rischi di contagio derivanti dalla parata prevista per il 30 giugno, scrive Repubblica:

“Il Dipartimento sanitario ha diramato un avviso che spiega come le persone di sesso maschile positive al virus Hiv, o anche tutti gli uomini che hanno regolarmente rapporti sessuali con altri uomini sconosciuti, devono vaccinarsi al più presto. E c’è anche chi, come l’attivista gay e medico Demetre Daskalakis, visita regolarmente i locali notturni offrendo a tutti la possibilità di farsi iniettare il vaccino”.