Nigeria, baby kamikaze si fa esplodere alla stazione bus: 16 morti, molti bimbi

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 febbraio 2015 17:42 | Ultimo aggiornamento: 15 febbraio 2015 17:42
Nigeria, baby kamikaze si fa esplodere alla stazione bus: 16 morti, molti bimbi

Nigeria, baby kamikaze si fa esplodere alla stazione bus: 16 morti, molti bimbi

MAIDUGURI (NIGERIA) – Nuovo orrore in Nigeria. Un’altra baby-kamikaze, di appena 16 anni, si è fatta esplodere nell’affollatissima stazione dei bus di Damaturu, nel nord-est. Almeno 16 le vittime accertate, in maggioranza bambini. Una trentina i feriti.

I bambini rimasti uccisi stavano vendendo noccioline oppure elemosinavano qualche spicciolo, raccontano alcuni testimoni. La ragazza kamikaze ha superato i controlli e poi si è fatta esplodere alle ore 13 locali. La scena che si è presentata agli occhi dei testimoni era a dir poco raccapricciante con “brandelli di carne dappertutto”, racconta Hassan Umar.

Al momento nessuno ha rivendicato la strage, ma nell’area sono attivi da anni gli estremisti musulmani di Boko Haram, avvezzi a questo genere di orrori. Quello di domenica 15 febbraio è stato il primo attentato suicida che si verifica a Damaturu, la capitale dello Stato di Yobe, sebbene la città, con 90 mila persone, sia già stata attaccata in passato dagli stessi jihadisti.