Polizia L. A., rimosso capo sorveglianza: assunse l’amante

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 Dicembre 2015 9:04 | Ultimo aggiornamento: 16 Dicembre 2015 9:04
Polizia L. A., rimosso capo sorveglianza: assunse l'amante

Jerry Powers

LOS ANGELES – Avrebbe dovuto vigilare sui detenuti in libertà vigilata, su quelli rilasciati su cauzione e sui criminali minorenni. Ma è stato rimosso dall’incarico con l’accusa di avere una relazione con la sua vice, fatta assumere aggirando i normali controlli.

Nel mirino della giustizia, in questo caso americana, è finito Jerry Powers, 52 anni e uno stipendio da 400mila dollari, più di quello del presidente americano. Era stato assunto nel 2011 dal Dipartimento della polizia della provincia di Los Angeles per con il compito di ripulirlo da corruzione e abusi e di vigilare sui suoi 6.500 dipendenti, ma non ha fatto abbastanza: troppi i minorenni che venivano rilasciati e poi nuovamente arrestati entro un anno. 

Ma il comportamento che gli è costato il posto, come racconta il Los Angeles Times, è stata l’assunzione della sua amante, Kym Renner, 42 anni, a capo dell’ufficio disciplinare e della supervisione sul budget.

 

Le dimissioni di Power sono il terzo caso in cinque anni in cui un capo dell’ufficio di sorveglianza lascia l’incarico mentre sta cercando di riformare e ripulire il dipartimento, che vigila su 12mila persone rilasciate su cauzione, 60mila detenuti in libertà vigilata e 20mila minorenni condannati, inclusi circa mille ragazzi nei riformatori.

“E’ stato incapace di fare le riforme di cui avevamo bisogno”, ha commentato al Los Angeles Times Jacqueline Caster,  supervisore della Commissione sulla libertà vigilata della Contea. “Troppi bambini sono stati ri-arrestati poco dopo il loro rilascio, e il dipartimento non ha svolto a sufficienza il suo compito rieducativo”.