Somalia. Testimoni: “Un elicottero bombarda i pirati”

Pubblicato il 11 Ottobre 2010 10:12 | Ultimo aggiornamento: 11 Ottobre 2010 21:48

Un elicottero militare non identificato ha bombardato alcune barche di pirati nella serata di sabato 9 ottobre sulla costa della regione somala di Shabelle. Lo dicono testimoni citati oggi dalle emittenti locali. Residenti della citta’ di Warsheekh hanno raccontato che le imbarcazioni avevano raggiunto la costa venerdì e gli equipaggi erano stati arrestati dai ribelli Shabaab.

”Abbiamo sentito delle forti esplosioni intorno a mezzanotte provenire dalla costa – ha precisato un testimone – poi la mattina dopo le barche non c’erano più, era rimasto solo qualche pezzo, mentre i pirati erano stati arrestati dagli al-Shabaab”.

Un altro residente ha detto di essere rimasto terrorizzato di quanto accaduto: ”una cosa simile non si era mai verificata finora”. Radio Garowe ha aggiunto che nessun conferma di quanto accaduto e’ arrivata dagli Shabaab o da ufficiali del governo di transizione somalo. Il 26 settembre scorso alcuni residenti della citta’ costiera di Marka a sud di Mogadiscio avevano raccontato di avere assistito all’attacco di un elicottero militare da bombardamento non identificato contro un’abitazione, dove si stava tenendo un summit di alcuni affiliati dei ribelli legati ad al Qaida. Ufficiali militari Usa e della task Force anti-pirateria dell’Ue avevano negato che uno dei loro elicotteri fosse rimasto coinvolto nell’attacco. Un anno fa, nel corso di un fulmineo blitz effettuato nel sud della Somalia da elicotteri Usa venne ucciso Saleh Ali Nebhan uno dei leader degli integralisti.