Sottomarino San Juan, ultimo messaggio: “Entra acqua nelle batterie”

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 novembre 2017 8:57 | Ultimo aggiornamento: 28 novembre 2017 8:57
Sottomarino-San-Juan

Sottomarino San Juan, ultimo messaggio: “Entra acqua nelle batterie” (Foto Ansa)

BUENOS AIRES –  “E’ entrata dell’acqua di mare nel sistema di ventilazione verso il vano delle batterie e ha provocato un corto circuito e il principio di un incendio […]. Le batterie di prua sono fuori servizio […], si naviga per il momento in immersione”: queste sono le parole dell’ultimo messaggio inviato dal sottomarino argentino Ara San Juan, scomparso nell’Atlantico meridionale con 44 marinai a bordo lo scorso 15 novembre. Le ha rivelato la tv a24 di Buenos Aires, che ha pubblicato il contenuto dell’ultimo contatto avvenuto qualche ora prima che le comunicazioni venissero completamente interrotte.

A causare il corto circuito della batteria del sottomarino che ha poi provocato l‘incendio molto probabilmente fatale per l’equipaggio sarebbe stata quindi dell’acqua entrata dallo snorkel, ha spiegato il portavoce della Marina argentina, Enrique Balbi, in conferenza stampa.

Il San Juan aveva scorte di ossigeno solo per sette giorni. E nel momento dell’ultimo contatto è stato rilevato un rumore che potrebbe essere stato causato da una implosione a bordo del sommergibile.

Balbi ha spiegato che l’equipaggio ha “dovuto isolare la batteria e continuare a navigare sott’acqua verso Mar del Plata usando un’altra batteria”. Ma evidentemente questo non è bastato. 

Le ricerche, comunque, continuano, anche se le speranze di trovare ancora qualcuno in vita sono quasi nulle. Nelle operazioni sono impegnate navi e aerei provenienti da 13 Paesi, tra cui Brasile, Cile e Gran Bretagna. Due giorni fa è anche partita dal porto di Comodoro Rivadavia una nave norvegese con a bordo un mini-sottomarino statunitense specializzato nel recupero di sommergibili. Si tratta di una capsula senza equipaggio con a bordo due medici e in grado di recuperare fino a 16 persone fino a 640 metri di profondità.