Strage scuola, Adam Lanza: finto il post “Mi ucciderò e finirà in tv”

Pubblicato il 16 Dicembre 2012 17:25 | Ultimo aggiornamento: 16 Dicembre 2012 20:48
Strage scuola, Adam Lanza avvertì con post sul Web? "Mi ucciderò e finirà in tv"

Adam Lanza

NEW YORK – Adam Lanza, il killer di 20 anni che ha fatto una strage di bambini nella scuola elementare di Newtown in Connecticut, non ha avvisato del massacro con un post su internet. Per alcune ore c’è stato un vero e proprio giallo: su internet girava il post ”Mi ucciderò venerdì e finirà in tv. Guardate alle 9”, lasciato sulla popolare piattaforma di condivisione 4Chan alla vigilia della strage. La rete si è interrogata sul messaggio anonimo chiedendosi se fosse di Adam Lanza ma la polizia ha detto che è un falso.

Secondo Infowars.com, che ha tracciato il messaggio, il post apparso sulla piattaforma di condivisione da cui è nato Anonimous sarebbe datato alle 22.18 di mercoledì sotto l’username ‘iKTatjYX’. Sotto il messaggio, la foto di Eric Harris e Dylan Klebold, i due teen-ager stragisti della Columbine High School in Colorado, stesi per terra in un lago di sangue.

”Vivo in Connecticut, posso dire solo questo”, risponde ‘iKTatjYX’ a chi gli chiedeva chi fosse. Il post sarebbe stato il suo ultimo messaggio. Accade spesso che gli autori di ineffabili stragi come quelle alla Sandy Hook School preannuncino il loro gesto sul web, ma non ci sono prove – al momento – che Adam e ‘iKTtajYX’ siano la stessa persona, nè che il delirante e drammatico messaggio sia autentico o un falso alterato con Photoshop da qualche mago del computer.

Certo è che Adam, secondo le testimonianze di parenti e compagni, era un computer ‘geek’: un piccolo genio dell’informatica che trafficava con software e videogame e faceva parte di un gruppo di ragazzi che si ritrovavano per riunioni di programmatori. ”Mio fratello è sempre stato un nerd”, avrebbe detto Ryan Lanza, il fratello, secondo Gloria Milas, il cui figlio faceva parte dello stesso club di Adam.