Usa, “sciopero dell’hamburger”. Dipendenti Fast Food vogliono 15 $ l’ora

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Dicembre 2013 9:06 | Ultimo aggiornamento: 2 Dicembre 2013 9:06
Usa, "sciopero dell'hamburger". Dipendenti Fast Food vogliono 15 $ l'ora

Usa, “sciopero dell’hamburger”. Dipendenti Fast Food vogliono 15 $ l’ora

NEW YORK –  Un giorno senza hamburger, non un dettaglio negli Stati Uniti. Il giorno in cui milioni di americani rischiano di rimanere senza il loro amato panino è giovedì 5 dicembre. Tutto per colpa di uno  “sciopero dell’hamburger” indetto in 100 città americane, per chiedere un aumento dei salari dei dipendenti dei fast food a 15 dollari l’ora.

Altre proteste si terranno sempre giovedì  in altre 100 città Usa. Come spiega il New York Times tratterà del secondo sciopero in poco tempo organizzato da diverse organizzazioni che chiedono salari più’ alti, incluse Fast Food Forward e Fight For 15.

Lo sciopero in programma è appoggiato anche dal sindacato Service Employees International Union, che chiede ai ristoranti di consentire ai propri lavoratori di potersi iscrivere al sindacato senza la minaccia di ritorsioni. La National Restaurant Association respinge le critiche e mette in guardia sui rischi di un aumento dei salari a 15 dollari l’ora quando il minimo federale è 7,25 dollari. Un aumento del genere costringerebbe a un numero inferiore di assunzioni.