Cambi: il Giappone interviene per frenare la corsa dello Yen

Pubblicato il 15 Settembre 2010 8:03 | Ultimo aggiornamento: 15 Settembre 2010 8:03

Banconota da 10.000 Yen

Le autorità monetarie giapponesi hanno rotto gli indugi e deciso di intervenire direttamente sui mercati dei cambi per fermare la corsa al rialzo dello Yen.

Subito dopo la diffusione delle voci di intervento diretto, con la vendita di yen da parte del ministero delle Finanze giapponese e della Bank of Japan (BoJ), la moneta nipponica si è raffreddata, tornando, contro il dollaro, nella parte alta di quota 83 (a 83,85).

La reazione delle autorità monetarie, in base a quanto detto dalla tv pubblica Nhk, è maturata dopo che il biglietto verde è sceso nelle contrattazioni di Tokyo a 82,86 yen, aggiornando i minimi degli ultimi 15 anni.

L’intervento diretto sui mercati, il primo del Giappone da marzo 2004, ha beneficiato anche l’euro che, nell’immediato, è passato da 107,76 yen a quota 109,20.