Casa, momento di comprare: mutui mai così bassi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Ottobre 2015 11:00 | Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre 2015 11:01
Casa, momento di comprare: mutui mai così bassi

Casa, momento di comprare: mutui mai così bassi

ROMA – Per comprare casa questo è il momento ideale: i tassi dei mutui sono ai minimi (con i fissi quasi al 2%, i variabili poco sopra l’1%), i prezzi immobiliari ancora in leggera discesa ma praticamente a fine corsa con le compravendite che stanno per ripartire (e i prezzi che inevitabilmente risaliranno). “Hai 500 euro al mese? Valgono un bilocale a Milano”, titola significativamente il supplemento economia del Corriere della Sera: vuol dire che il potere di acquisto dei mutui è oggi al massimo della convenienza.

Rispetto al 2010, infatti, i finanziamenti erogati dalle banche consentono di acquistare tra il 30 e il 40% di superficie in più. Dall’inizio del 2015 i mutui fissi sono scesi di un punto e quelli variabili di 50 centesimi. Chi è in grado di coprire da solo metà dell’investimento casa, e accenda per esempio un mutuo da 120mila euro a 20 anni, può trovare condizioni mai così favorevoli:

A tasso fisso la migliore offerta a 20 anni è al 2,6% nominale, con tasso effettivo 2,85% e una rata di 642 euro al mese, a tasso variabile si scende all’1,31% di Taeg, con un esborso di 565 euro. Nel trentennale il miglior variabile è all’1,48% di Taeg con rata iniziale a 411 euro, per il fisso i tassi sono uguali al ventennale (480 euro al mese). (Gino Pagliuca, Corriere della Sera).

I calcoli e le analisi fornite dagli esperti di Mutui.it segnalano due cose importanti: a questi tassi è conveniente indebitarsi piuttosto che far fronte subito magari dismettendo investimenti in corso, con una differenza di soli 40 centesimi il tasso fisso è più consigliabile rispetto ai rischi connessi al tasso variabile. Per esempio un mutuo a 10 anni di 200mila a un tasso dell’1,5% presuppone un esborso finale di 215.500 euro, con i 3/4mila euro di accensione ammortizzati praticamente tutti con la detraibilità degli interessi.