Contratto metalmeccanici: Rinaldini (Fiom-Cgil) propone sciopero nazionale il 9 ottobre

Pubblicato il 14 Settembre 2009 14:16 | Ultimo aggiornamento: 14 Settembre 2009 14:16

La Fiom Cgil va verso la linea dura per ottenere il rinnovo del contratto nazionale dei metalmeccanici. Il segretario generale Gianni Rinaldini ha proposto  al comitato centrale dell’organizzazione uno sciopero nazionale di otto ore da indire per il 9 ottobre.

La proposta del segretario Fiom, che prevede diverse manifestazioni a livello locale su tutto il territorio nazionale, verrà discussa il 14 settembre dallo stesso comitato, che dovrebbe prendere una decisione in merito nel pomeriggio. Rinaldini aveva convocato il comitato centrale dell’organizzazione il 10 settembre subito dopo aver abbandonato del tavolo della trattativa per il rinnovo del contratto delle tute blu.

Federmeccanica, infatti, aveva avviato l’incontro con le controparti sindacali annunciando che la piattaforma Cgil era «non negoziabile» e che il confronto sarebbe avvenuto sulla base delle piattaforme presentata da Fim e Uilm. A sua volta la Fiom ha presentato al tavolo una proposta alternativa alla discussione della piattaforma di rinnovo che prevede la sospensione delle regole stabilite dalla riforma “separata” del modello contrattuale e una soluzione transitoria per la parte salariale.

La Fiom attende ancora una risposta formale da Federmeccanica sulla sua proposta di moratoria, mentre l’organizzazione delle imprese tornerà ad incontrare Fim e Uilm il prossimo 17 settembre.