Economia

Finmeccanica: India-Agusta Westland “contratto AW-101 terminato, non annullato”

Finmeccanica: India-Agusta Westland "contratto AW-101 terminato, non annullato"

Un elicottero Aw-101 della Agusta-Westland

NEW DELHI, 2 GEN – L’India non ha “cancellato” ma “terminato” la fornitura di elicotteri con AgustaWestland, società del gruppo Finmeccanica: la differenza fra i due termini sono i 3 elicotteri AW-101 già consegnati e pagati dal governo indiano.

Spiega il giornale indiano Business Standard che la decisione annunciata ieri dal ministero della Difesa indiano di “risolvere con effetto immediato” il contratto riguardante la fornitura da parte di AgustaWestland di 12 elicotteri da utilizzare per il servizio VIP non è una “cancellazione”.

Fonti dello stesso ministero hanno infatti precisato al giornale che “una termination del contratto significa che l’aeronautica militare indiana (Iaf) manterrà i tre elicotteri AW-101 che sono stati già consegnati. Il loro pagamento sarà detratto dalla somma che l’India ha gia’ versato ad AgustaWestland, e che ammonta a circa il 45% del valore della commessa” di 560 milioni di euro.

Da parte sua The Indian Express precisa che la società del gruppo Finmeccanica ha ricevuto due pagamenti equivalenti al 45% del totale della somma accordata, prima di 86.439.303 euro (15%) e poi di 166.878.607 euro (30%).

Una cancellazione del contratto, prosegue Business Standard, avrebbe comportato la restituzione degli elicotteri e il reclamo dell’intera somma già versata, una ipotesi a cui AgustaWestland aveva già fatto sapere che si sarebbe opposta in tutti i modi. Per quanto riguarda infine l’arbitrato che ora dovrà dirimere la vertenza, e per la quale sia AgustaWestland sia il ministero della Difesa hanno designato arbitri di parte, in base alla Legge indiana del 1966 sugli arbitrati e le conciliazioni, i contendenti dovranno procedere alla designazione, per mutuo consenso, di un terzo arbitro neutrale.

To Top