Grecia. Bundestag vota salvataggio. Trionfo Schaeuble in aula: “No taglio debito”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 luglio 2015 12:27 | Ultimo aggiornamento: 17 luglio 2015 14:08
Grecia. Bundestag vota salvataggio. Trionfo Schaeuble in aula: "No taglio debito"

Grecia. Bundestag vota salvataggio. Trionfo Schaeuble in aula: “No taglio debito”

BERLINO – Riunito eccezionalmente per votare l’ultima tranche di aiuti europei alla Grecia (c’è la pausa estiva), il Bundestag ha dato l’ok (a favore 439 deputati. Contrari 119. Quaranta gli astenuti) celebrando un vero trionfo per il ministro delle Finanze Wolfgang Schaeuble. Quando la cancelliera Angela Merkel ha ringraziato Schaeuble per il suo lavoro sulla Grecia, il Parlamento tedesco gli ha dedicato un lungo applauso. “Per noi la Grecia è e resta nell’euro” ha dichiarato Merkel.

Schaeuble, ormai l’eroe dei falchi del nord e che già da due settimane ha superato Merkel nei consensi (nell’ultimo sondaggio della tv Ard precede con il 70% dei consensi Merkel, 67%), ha ribadito che di taglio del debito non se ne parla, nonostante le indicazioni contrarie del presidente del Fmi Christine Lagarde e del presidente della Bce Mario Draghi. Queste le sue parole al Bundestag:

“Sul fatto che la Grecia vada salvata siamo tutti d’accordo. Ma bisogna vedere quale sia la strada che può funzionare. Qui non è in ballo la Grecia ma è in ballo l’Europa. La Grecia non può funzionare se non fa le riforme di base. Il vertice europeo ha detto che per le regole europee un taglio del debito è escluso.

A proposito di Draghi, interpellato  sulle affermazioni di Schaeuble circa l’opportunità di un’uscita della Grecia dall’euro, ha eluso la domanda: “Non farò commenti sulle affermazioni di uomini politici”.