Grecia: la Borsa di Atene apre dopo 35 giorni e crolla subito

di Edoardo Greco
Pubblicato il 3 agosto 2015 10:54 | Ultimo aggiornamento: 3 agosto 2015 14:19
Grecia: la Borsa di Atene apre dopo 35 giorni e crolla subito

La nuova sede della Borsa di Atene (wikimedia)

ATENE – La Borsa di Atene ha aperto dopo cinque settimane segnando subito un calo record. I titoli bancari hanno trascinato al ribasso il resto del listino dell’ASE (Athens Stock Exchange) che a aperto subito con un indice in picchiata a meno 11% continuando la discesa negli abissi con un meno 23% dopo un’ora di contrattazioni. Risalendo lentamente poi l’indice Ase si è attestato sul -16%. Fra le banche eccezionale il crollo dei titoli di Piraeus Bank e National Bank of Greece, in perdità del 30%.

Un calo record conseguenza di una chiusura record pari a cinque settimane di inattività: si è trattato del più lungo periodo di chiusura del mercato azionario greco dagli Anni Settanta.

Gli investitori greci da oggi possono comprare, ma non con soldi depositati in banche greche. Sono insomma in grado di acquistare azioni, obbligazioni, derivati e warrant, ma solo se useranno denaro “nuovo”: come fondi trasferiti all’estero, depositi in contanti, soldi guadagnati dalla vendita di azioni future o da saldi dei conti esistenti su investimenti detenuti da società di intermediazione elleniche.

Gli investitori stranieri, invece, saranno esclusi da qualsiasi restrizione a condizione che fossero già attivi nel mercato prima dell’imposizione del controlli sui capitali alla fine di giugno.