Istat: la recessione è finita. Pil 2015 +0,7%, occupazione +0,2%

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Maggio 2015 10:56 | Ultimo aggiornamento: 7 Maggio 2015 10:56
Istat: la recessione è finita. Pil 2015 +0,7%, occupazione +0,2%

Istat: la recessione è finita. Pil 2015 +0,7%, occupazione +0,2%

ROMA – Istat: la recessione è finita. Pil 2015 +0,7%, occupazione +0,2%. I tre anni della crisi, la lunga recessione economica è finita: già da quest’anno Pil, produzione e occupazione torneranno a crescere. Nel 2015 il prodotto interno lordo italiano aumenterà dello 0,7% in termini reali. Lo prevede l’Istat stimando poi una crescita dell’1,2% nel 2016 e dell’1,3% nel 2017. Nel 2015 si registrerà “una moderata riduzione” del tasso di disoccupazione che scenderà al 12,5% (dal 12,7% del 2014), per passare poi al 12% nel 2016. Lo prevede l’Istat, secondo cui l’occupazione aumenterà invece in termini di unità di lavoro dello 0,6% quest’anno e dello 0,9% l’anno prossimo.

L’aumento del Pil nel 2015 (+0,7%) “chiuderà la fase recessiva del triennio precedente”, dice l’Istat,prevedendo l’accelerazione dell’economia italiana nel secondo semestre. “Le prospettive di breve termine – scrive l’istituto – indicano una ripresa dei ritmi produttivi, legata sia all’impulso favorevole delle componenti esogene, come l’ evoluzione positiva del ciclo internazionale e il deprezzamento dell’euro, sia alla ripresa della domanda interna, sostenuta dai bassi prezzi dell’energia e dall’atteso miglioramento delle condizioni del credito”.