Istat, a ottobre benzina giù del 5%: è il calo più forte da 4 anni

di redazione Blitz
Pubblicato il 31 Ottobre 2013 12:57 | Ultimo aggiornamento: 31 Ottobre 2013 12:59
Istat, a ottobre benzina giù del 5%: è il calo più forte da 4 anni

A ottobre benzina giù del 5%: è il calo più forte da 4 anni

ROMA – Meraviglia, a ottobre il prezzo della benzina è sceso del 3% rispetto a settembre e del 5,5% su base annua (era -5% il mese precedente). Si tratta del calo più forte da 4 anni, cioè da ottobre 2009. Il dato Istat rivela come sul rallentamento dell’inflazione abbiano inciso proprio i beni energetici, oltre che gli alimentari freschi.

A ottobre è sceso anche il prezzo del gasolio per mezzi di trasporto, che segna un calo su base mensile dell’1% e registra una diminuzione su base annua del 4% (dal -4,5% del mese precedente). Ma, appunto, non sono solo i carburanti a diventare più economici, sempre ad ottobre il prezzo della frutta fresca cala del 3,5% su settembre (+0,9% su base annua) e quello della verdura fresca scende dell’1,5% (-6,8% in termini tendenziali).

Tra le flessioni più forti del mese l’Istat segnala quella registrata per i servizi di telefonia mobile (-8,1%), in netta discesa anche su base annua (-16,3%). Tra i servizi relativi ai trasporti, invece, si rileva una sensibile diminuzione congiunturale, in larga parte dovuta a fattori di natura stagionale, dei prezzi del trasporto aereo passeggeri (-8,1%), che registrano un tasso di crescita su base annua ancora elevato, seppur in decisa attenuazione (+15,2%, dal +23,5% di settembre).

Per contro, i prezzi del trasporto marittimo passeggeri, per effetto degli aumenti dei prezzi dei collegamenti con le isole maggiori, aumentano su base mensile del 3,6% (-2,5% su base annua). Sempre nel capitolo trasporti l’Istituto di statistica evidenzia il rialzo mensile dello 0,8% dei prezzi di pedaggi e parchimetri (+4,7% in termini tendenziali), come conseguenza dell’aumento del prezzo del pedaggio autostradale.