Pensioni. Perché non andarci anche quando puoi: 10 motivi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 settembre 2014 14:09 | Ultimo aggiornamento: 25 settembre 2014 14:09
Pensioni. Perché non andarci anche quando puoi: 10 motivi

Pensioni. Perché non andarci anche quando puoi: 10 motivi

ROMA – Pensioni. Perché non andarci anche quando puoi. 10 motivi. Proprio sicuri di voler andare in pensione quando si è relativamente in forma e il cervello ancora ci assiste? Al di là di tutti i discorsi importantissimi ma francamente un po’ noiosi su età pensionabile, scivoli, finestre mobili, sembra proprio che no, andare in pensione quando si può ancora lavorare con profitto, non conviene. Per dieci umanissimi motivi che riguardano la conservazione di uno stato psico-fisico sicuramente migliore del parcheggiarsi ai giardinetti pubblici.

Anche perché le alternative sognate, farò questo, proverò quello, si rivelano più spesso di quanto si creda un miraggio. Con l’ausilio del Sole 24 Ore elenchiamo 10 motivi per restare alla catena.

1) Un cervello in attività allunga la vita.

2) Non hai risparmiato abbastanza. Uno studio Usa dice che per mantenere lo stesso tenore di vita bisogna aver risparmiato 11 volte l’ultimo stipendio annuo.  E’ un’equazione arbitraria, il consiglio però è di verificare calcolatrice alla mano i tuoi conti.

3) No stress da inattività: insonnia e depressione. E per le donne è ancora peggio: la sindrome dell’uomo sempre in casa è una malattia professionale.

4) Resterai solo. Il ministero della Salute informa che un anziano su cinque è a rischio isolamento sociale: la comunità lavorativa è un antidoto sperimentato.

5) Meno pillole sul comodino. Lo dice l’esperienza, lo confermano i professoroni di Harvard: potendoselo permettere, chi continua a lavorare, ha una salute migliore di chi anticipa i tempi.

6) Invecchiare costa caro. Non per tutto c’è la mutua. Non tutte le spese per medicinali e cure sono affrontabili col budget del pensionato.

7) Il ritorno in casa del figliol disoccupato. Un sondaggio della banca d’affari Merryll Lynch sui pensionati ci dice che 91% dei pensionati non ha preventivato di dover metter da parte delle risorse extra per aiutare i familiari in difficoltà.

8) Viaggio fa rima con miraggio.

9) Ti metti a giocare d’azzardo. La Fipac-Confesercenti stima in 1 milione e 700 mila gli anziani coinvolti nel gioco d’azzardo legale, di cui almeno 500 mila sono giocatori patologici. Se prendi il vizio assicurati di avere i mezzi per sostenerlo.

10) Meglio pianificare il futuro. Senza urgenza.