Rc auto, classe di merito presto ‘portabile’ anche per le coppie di fatto

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 aprile 2018 15:38 | Ultimo aggiornamento: 18 aprile 2018 19:07
Rc auto, la classe di merito sarà presto trasferibile anche per le coppie di fatto

Rc auto, classe di merito presto trasferibile anche per le coppie di fatto

ROMA – Rc auto: presto sarò possibile trasferire la classe di merito della polizza anche ai componenti delle coppie di fatto, e non più solo ai figli e ai coniugi.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

E’ una delle novità introdotte dall’Ivass (l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni) che è anche intervenuta con una nuova stretta contro i furbetti dell’assicurazione auto.

L’Ivass ha emanato un provvedimento che introduce il cosiddetto attestato di rischio dinamico per impedire agli automobilisti in cattiva fede di denunciare un incidente solo dopo aver cambiato compagnia assicurativa, così da beneficiare nel passaggio di un prezzo più basso.

I provvedimenti emanati dall’Istituto per le assicurazioni sono due ed erano stati posti in consultazione a gennaio scorso. Il primo provvedimento, spiega una nota dell’Ivass, consente di valutare con maggiore precisione la sinistrosità dell’assicurato. L’attestato di rischio (e quindi il premio assicurativo) terrà conto anche dei sinistri pagati a ridosso o dopo la scadenza del contratto, anche laddove l’assicurato abbia cambiato compagnia (i cosiddetti sinistri pagati tardivamente). In questo modo, assicura l’Istituto di vigilanza, “saranno rimossi comportamenti elusivi o fraudolenti, a beneficio degli assicurati virtuosi”.

Il secondo provvedimento “chiarisce dubbi interpretativi della normativa vigente, che determinavano disparità di trattamento nei confronti degli assicurati tra le diverse compagnie, e introducono benefici a favore di talune categorie di assicurati, in precedenza trascurate (ad esempio veicoli intestati a portatori di handicap, a conviventi di fatto e uniti civilmente, veicoli oggetto di leasing)”.