Tasse, quello che puoi detrarre dal 730: sanità, mutui, figli…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Aprile 2015 14:35 | Ultimo aggiornamento: 21 Aprile 2015 14:35
Tasse, quello che puoi detrarre dal 730: sanità, mutui, figli...

Tasse, quello che puoi detrarre dal 730: sanità, mutui, figli…

ROMA – Dalle spese in medicinali fino a quelle per il funerale. Passando per i mutui su prima e altre case, per l’attività sportiva dei figli e persino per le spese veterinarie per chi ha animali domestici. L’elenco completo di tutto ciò che è detraibile dal modello 730, quello che da quest’anno è disponibile online. Attenzione però: il campo detrazioni è bianco. Spetta a chi ne ha diritto compilarlo e calcolare quanto spetta.

L’elenco è stato realizzato da Francesca Milano per il Sole 24 Ore. 

Spese sanitarie. Si possono detrarre il 19% delle spese sanitarie anche per i familiari a carico. Ma a queste va tolta la franchigia di 129,11 euro. Nessuna franchigia, e quindi spese detraibili per tutti quei mezzi necessari ai portatori di handicap per quanto riguarda  accompagnamento, deambulazione, locomozione, sollevamento e sussidi tecnici e informatici. E’ possibile, sempre per i portatori di handicap, portare in detrazione, ma solo una volta ogni 4 anni, anche  le spese per acquisto di motoveicoli, autoveicoli adattati. Valore massimo di spesa consentito: 18.075,99 euro.

Mutui. Anche qui detrazioni possibili, con possibilità di sconto maggiore, ovviamente, per le prime case. Per le prime case, con uno sconto massimo di 4mila euro, si possono detrarre anche gli interessi passivi per i mutui. Per chi compra  abitazioni diverse dall’abitazione principale (ante 1993) il limite scende a 2.065,83 euro, mentre per gli acquisti successivi al 1993 la detrazione massima è di 2.582,28 euro.
Figli. Detrazioni possibili anche per i figli. Per quanto riguarda le attività sportive  i genitori possono infatti detrarre dal 730 fino a 210 euro per ogni figlio. Detrazione che vale solo per  figli di età compresa tra i 5 e i 18 anni. Per gli asili nido è prevista detrazione massima di 632 euro a figlio. Gli studenti universitari fuorisede a carico dei genitori in affitto potranno godere di  una detrazione di 2.633 euro all’anno.

Assicurazioni. Massimo 530 euro di detrazioni  per assicurazioni sulla vita e contro gli infortuni stipulate fino al 31 dicembre 2000. Anche per i premi per assicurazioni sul rischio morte o invalidità permanente superiore al 5% stipulate dal 1° gennaio 2001 l’importo massimo è di 530 euro.Non si può invece più portare in detrazione  il contributo Ssn dalle assicurazioni Rc auto.

Ristrutturazioni. Detrazioni anche qui, che però cambiano in base a quando sono stati fatti e pagati i lavori. Per quelli pagati tra il 2005 e il 25 giugno 2012 il tetto è di 48mila euro. Quota doppia per la fascia 26 giugno 2012 – 31 dicembre 2014: il limite è di 96mila euro (da suddividere in dieci rate).

Elettrodomestici. Le detrazioni in questione le può richiedere solo chi ha diritto al bonus per le ristrutturazioni.. Il limite per il bonus mobili ed elettrodomestici è di 10mila euro, da suddividere in dieci rate.

Animali domestici. Aiutino anche per chi ha cani e gatti. Gli sconti si applicano sulle spese veterinarie sostenute per gli animali da compagnia o da pratica sportiva: è prevista una franchigia di 129,11 euro e un limite massimo di spesa detraibile pari a 387,34 euro all’anno

Funerali Detrazioni anche per le  spese funebri. La quota massima è di 1.549,37 euro in relazione a ciascun decesso, a prescindere dal numero delle persone che sostengono l’onere.