Napoli, a 13 anni annega sotto gli occhi dei fratelli: non sapeva nuotare – FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 Luglio 2014 23:02 | Ultimo aggiornamento: 29 Luglio 2014 23:02

NAPOLI – E’ annegato in un metro d’acqua, mentre faceva il bagno alla Rotonda Diaz, a Napoli. Il ragazzino, che avrebbe compiuto 13 anni tra pochi giorni, ad agosto, non sapeva nuotare. Forse un malore lo ha stroncato sul colpo.

Era andato al mare con i due fratelli più grandi, in quel pezzo di spiaggia libera molto popolare che i napoletani chiamano Mappatella beach. Sono stati proprio loro, dopo averlo perso di vista per un paio d’ore, a dare l’allarme utilizzando il microfono di una struttura allestita nei paraggi per uno spettacolo.

Le ricerche, avviate per mare e per terra, cui hanno partecipato polizia e proprietari di imbarcazioni, hanno portato al ritrovamento del corpo senza vita non lontano dalla riva, a una decina di metri, in un punto dove l’acqua è profonda non più di un metro. 

Sulla spiaggia libera non ci sono bagnini. La tragedia ha richiamato tanti curiosi che hanno iniziato a scattare le immagini dell’adolescente portato a riva e lo strazio dei fratelli.

(Foto Ansa)